psicologia
// Homepage : Struttura e persone... : Le Figure Professionali

LE FIGURE PROFESSIONALI

 

Tutto il personale che opera nella Comunità Alloggio "Casa La Primula" è in possesso di regolare qualifica professionale.

Il COORDINATORE è la figura professionale più importante, di costante riferimento per tutte le problematiche connesse con la vita della "Casa La Primula" ed assume le seguenti funzioni:

  • coordinamento tecnico operativo del servizio;
  • coordinamento degli Operatori;
  • coordinamento dei lavori di èquipe;
  • gestione operativa del personale;
  • relaziona ed intrattiene i rapporti con i servizi esterni e con i familiari degli utenti;
  • riferisce e relaziona sulle attività della Comuità al consiglio di Amministrazione della Cooperativa   "La Primula" (attraverso un Suo Referente).

                                                                                                ERNESTINO


L' EDUCATORE PROFESSIONALE organizza attività educative, di animazione e culturali, a partire dai livelli di abilità, bisogni e desideri individuali, valorizzando le risorse della Struttura e del Territorio.

Opera in diverse aree di interesse:

  • area educativa: promozione della crescita del disabile utente condividendo le esperienze quotidiane interpersonali e di gruppo attraverso la relazione,l'aiuto,l'animaziione ed il lavoro con la famiglia e la Comunità;
  • area sociale:rapporto con le varie strutture sociali ed utilizzo delle risorse esistenti nel territorio, secondo gli obbiettivie perrcorsi prefissati;
  • area progettuale: collaborazione con altri ruoli, propone e progetta analizzando i bisogni del momento, organizza attività ed il proprio lavoro attraverso la documentazione;
  • area assistenziale: contribuisce aiutando la persona nella cura di sè.

In altre attività si avvale di singoli esperti attraverso interventi coordinati e verificati con il Responsabile della Comunità.

GLI OPERATORI ADDETTI ALL'ASSISTENZA (O.A.A.,O.T.A.,O.S.S.) sono operatori qualificati che prestano assistenza di base, diurna e notturna, organizzata in base a progetti personalizzati ed alle attività definite dall'èquipe di lavoro, quali principalmente:

  • svolgimento e/o aiuto nella attività della vita quotidiana (deambulazione, alimentazione, mobilità, ecc.) stimolando contemporaneamente il disabile all'utilizzo delle proprie capacità residue;
  • igiene quotidiana e cura dell'aspetto della persona, del decoro e della pulizia degli abiti;
  • organizzazione quotidiana di attività occupazionali e di animazione miranti a creare un clima favorevole alla socializzazione.

L'èquipe della Comunità è composta dall'insieme dei predetti operatori che si raffrontano sulle esperienze maturate e discutono su problematiche emerse. Si svolge, a cadenza settimanale, per tre ore, al fine di impostare la programmazione, verificare le attività in corso, discutere di eventuali situazioni problematiche e di quant'altro sia necessario per garantire un equilibrato andamento della gestione del servizio.Si pone obiettivi definibili di volta in volta all'interno di una cornice metodologica condivisa, seguendo il principio di raggiungere come obiettivo primario il benessere psicologico e a minima dipendenza: è quindi importante il confronto continuo sul raggiungimento degli obiettivi programmati attraverso un attento lavoro di osservazione di raccolta ed elaborazione di informazioni.

Si incontra mensilmente con lo psicologo del Servizio Distrettuale dell' ETA' ADULTA (SDEA).

Gli operatori sono presenti nella Comunità secondo la seguente organizzazioneper ogni nucleo familiare:

  • dal lunedi al venerdi: 3 addetti all'assistenza al mattino, 2 addetti all'assistenza ed 1 educatore professionale al pomeriggio, 2 addetti all'assistenza di notte;
  • sabato, domenica e festivi: 3 addetti all'assistenza durante tutta la giornata, 2 addetti all'assistenza di notte.


Banca di Monastier e del Sile