psicologia
// Homepage : News 2015 : Verbale CDA del 08/04/2015

Verbale CDA Cooperativa Sociale “la Primula O.N.L.U.S.” dell’ 08/04/2015 

 

Oggi 8 aprile 2015 alle ore 18,00 presso  la sede sociale sita in Casier  (TV)  via Basse 2, si è riunito il Consiglio di Amministrazione della Cooperativa Sociale “La Primula O.N.L.U.S.” per discutere e deliberare sul seguente

 

ORDINE DEL GIORNO

1 - Relazione Tecnica del Coordinatore Dott. Ernestino Morlin sulla gestione 2014;

2 - incontro con una rappresentanza degli utenti della Comunità Alloggio; 

3 - esame situazione economico finanziaria 1° trimestre 2015;

4 - accreditamento ed iscrizione  per il servizio civile nel Registro Nazionale degli Enti Associativi;

5 - organizzazione "festa di Primavera" del 3 maggio 2015;

6 - adeguamento degli impianti alle normative VV.FF. - ratifica spesa;

7 - comunicazioni del presidente;

8 - varie ed eventuali.

 

Alla riunione odierna sono presenti i consiglieri: Monte Pietro Paolo, Vanin Corrado, De Pieri Claudio, Preo Graziella, Donadi Corrado, Cappellazzo Sergio.

Assenti giustificati: Ortica Elena, Bertelli Cesare, Donadi Filippo, Veschetti Antonio, Di Pasquale Anatolia.

 

Su invito del presidente partecipano alla riunione 4 rappresentanti dell’associazione”Amici de La Primula”.

 

Assume la presidenza il sig. Monte Pietro Paolo che, verificata la regolarità dell’assemblea, invita il sig. De Pieri Claudio, che accetta,  a svolgere le funzioni di segretario e verbalizzare la seduta.

 

Punto 1 -   il presidente Monte presenta al consiglio il coordinatore della comunità dr. Morlin, incaricato di illustrare la relazione tecnica del 2014 da trasmettere  all’ULSS 9 Treviso; l’argomento è molto sostanzioso e vede affrontati numerosi temi relativi alla vita in comunità degli ospiti, alle loro problematiche, alla loro relazione con i familiari, con gli operatori e con tutte le persone che frequentano a vario titolo la comunità stessa. La fine di quest’anno ha visto un lutto all’interno della comunità alloggio e questo ha comportato una elaborazione importante di tale momento sia da parte degli ospiti sia da parte degli operatori. Il “Progetto Personalizzato” rivolto agli ospiti è un punto fondamentale della relazione e può fornire loro maggiore autonomia e consapevolezza attraverso un corretto metodo di lavoro da parte degli operatori. Le condizioni psico-fisiche degli ospiti peggiorano più o meno lentamente in funzione dell’età e delle patologie e questo comporta un carico di lavoro superiore e diversificato che richiede maggiore attenzione verso queste situazioni sempre mutevoli. Il “questionario di soddisfazione” rivolto agli ospiti fornisce un buon punto di partenza per riflessioni e nuove metodologie di lavoro. Il rapporto con il territorio e con le varie associazioni è intenso e accolto dagli ospiti della comunità in modo positivo. Il coordinatore dott. Morlin auspica per il futuro la possibilità di creare altri progetti rivolti agli ospiti e alla comunità alloggio e a questo proposito chiede la collaborazione del consiglio di amministrazione che finora ha sempre risposto positivamente. Gli ospiti sono stati stimolati ad apportare migliorie agli ambienti della casa alloggio per renderli più consapevoli e per far aumentare loro il senso di appartenenza. Alcuni dei consiglieri presenti chiedono di ottenere chiarimenti e approfondimenti; il breve tempo non consente di analizzare in questa sede in modo esauriente i tanti argomenti trattati, ma la sensazione dei consiglieri è positiva rispetto ai risultati che si sono ottenuti. Il presidente ringrazia il coordinatore dr. Morlin e lo invita ad estendere agli operatori la stima e la considerazione per il lavoro svolto. Il consiglio approva.

Punto 2 -  i rappresentanti degli ospiti non hanno ancora elaborato un piano di lavoro e di richieste, nelle prossime riunioni saranno adeguatamente ascoltati. Il consiglio prende atto.

Punto 3 - la situazione economico-finanziaria al 31 03 2015 non si discosta dal rispettivo periodo del 2014; esistono delle piccole variazioni riguardanti gli aggiornamenti di materiale informatico per la nuova normativa in merito alla fatturazione elettronica; il 2015 vedrà un grosso cambiamento in merito al regime IVA che prevede una norma relativa al c.d. pro-quota che non consente di portare a credito tutta l’IVA maturata, ma solo quella che rimane dopo deduzione di un quinto dell’IVA pagata sui cespiti nei 5 anni precedenti. Nelle prossime riunioni saranno forniti ulteriori chiarimenti. Il consiglio prende atto.

Punto 4 -  la cooperativa è iscritta nel Registro Nazionale degli Enti Associativi e presenterà la richiesta di essere accreditata presso i Ministeri di competenza e presso la Regione Veneto per essere destinataria,ove dovesse richiederlo,di personale riveniente dai bandi del personale civile. 

Punto 5 - la festa della  comunità è prevista per il 3 maggio prossimo; la S. Messa sarà realizzata alle 10,30 a Casier, quindi seguirà il saluto del presidente, pranzo con catering , servizio ai tavoli da parte dei giovani volontari, animazione nel pomeriggio e chiusura con la consueta ricca lotteria; si auspica una numerosa collaborazione e partecipazione. Il consiglio approva.

Punto 6 - la comunità alloggio è interessata ad un adeguamento degli impianti di sicurezza e ad un periodico collaudo da parte dei Vigili del Fuoco; a tale proposito il consiglio è invitato a ratificare la spesa di € 650 per l’adeguamento con griglie aperte delle porte del locale caldaia: il consiglio prende atto e ratifica la spesa relativa.

Punto 7 - comunicazioni del presidente:

- dal 2014 è attivo lo “spesometro”, uno strumento di controllo in cui tutte le spese devono essere documentate e devono corrispondere perfettamente con i registri delle fatture e con l’IVA.

- in data odierna inizia la fatturazione elettronica; poiché il sistema è nuovo e molto laborioso, il presidente, che si interessa della contabilità, chiede al consiglio di poter essere coadiuvato da persona esperta e a pagamento per un periodo di alcuni mesi. Il consiglio accoglie la richiesta.

- le ditte De Longhi, Togana e Proced sono state contattate con esito positivo per poter ricevere doni da impiegare nella lotteria della festa della comunità. Il consiglio prende atto.

- le dichiarazioni delle spese sostenute dagli ospiti della comunità e detraibili attraverso il mod. 730 saranno consegnate ai genitori che ne faranno richiesta.

- la cooperativa e l’associazione aderiscono al progetto RUI del comune di Casier e del Centro di Servizio per il Volontariato che prevede l’assegnazione di persone svantaggiate da impiegare all’interno della comunità in lavori “socialmente utili” e per un periodo di sei mesi che probabilmente potrà aumentare.

- è necessario aumentare le dimensioni dell’attuale pensilina per il ricovero dei pulmini in arrivo la mattina e destinati ai vari CEOD del territorio; il consigliere Donadi presenta un preventivo di 8.500 € da coprire con il contributo del 5‰ che arriverà a breve; il consiglio approva la spesa.

- la cooperativa Solidarietà di Monigo ha richiesto alla Primula un pulmino dal 8 al 12 giugno per effettuare vacanze con disabili. Il coordinatore della comunità interpellato ha ribadito la disponibilità dello stesso e il consiglio accoglie la richiesta per il prestito.

 

Null’altro da discutere, in assenza di interventi ed osservazioni, il presidente alle 20,10 dichiara chiusa la riunione di consiglio e fissa per il giorno 29 maggio 2015 alle ore 18,00 la riunione del nuovo consiglio di amministrazione per la nomina del nuovo presidente, del vice-presidente e del segretario per quale sarà recapitata apposita convocazione.

 

       Il segretario                                                                                      Il presidente

   Claudio De Pieri                                                                               Pietro Paolo Monte


Banca di Monastier e del Sile